terre rare

l'altro volto della tecnologia

hanno nomi strani[...]

dalle lampadine al neon si può recuperare l’ittrio, dalla lucina dello stand-by degli smartphone l’europio, dai magneti dei lettori dvd il neodimio. E poi il gadolinio, il cerio, il lantanio e il disprosio dalle schede e dai circuiti elettronici dei pc.[...]

 

sono le preziosissime terre rare presenti nella maggior parte dei dispositivi tecnologici che utilizziamo ogni giorno,[...] Il loro valore oscilla tra i 100 e i 3 mila euro al chilo a seconda del tipo di sostanza[...].

il problema è che [...] il 97% della produzione è concentrata in Cina [...] ed il processo estarttivo è altamente inquinante.

l'unica risposta è il riciclo
[...] La risposta alla stretta della Cina? «Il riciclo: le moderne tecnologie consentono di recuperare ittrio, lutezio e altre terre rare dai prodotti a fine vita. Insomma, dai rifiuti», spiega Danilo Bonato, direttore generale di ReMedia, consorzio che si occupa in Italia della gestione di Raee (rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche). Il procedimento è semplice ed ecosostenibile, dato che l’impatto sull’ambiente è minore rispetto a quello estrattivo: «Gli oggetti vengono tritati e la polverina ottenuta viene sciolta in speciali acidi che servono a isolare i diversi elementi». [...]

il valore dell'ecodesign per Vesoi è questo, la scelta consapevole che l'ambiente va protetto e che i prodotti vanno pensati in funzione della qualità e delle normative europee.

estratto dall'articolo di Greta Sclaunich 

approfondisci...

iscriviti alla